jump to navigation

URL personalizzati su Facebook giugno 16, 2009

Posted by raissam in Social Network.
1 comment so far

Sono arrivati su facebook gli Url personalizzabili. A quanto pare è stata presa questa decisione per facilitare il riconoscimento di un utente tra i tanti omonimi.

Il cambiamento dell’Url è possibile a partire dalle 06.00 del 13 giugno. Gli utenti potranno modificare l’indirizzo web del profilo e si passerà quindi da un sistema di indirizzi generato automaticamente a uno personalizzabile con nome e cognome o nick name. Dunque gli utenti non saranno più anonimi numeri casuali nel link del profilo di Facebook e ciò avrà conseguenze positive quanto negative.

Una difficoltà è già rappresentata proprio dal gran numero di omonimi che faranno a gara per accaparrarsi le combinazioni disponibili, possibilmente quelle più semplici. Inoltre è bene sapere che URL non si potrà più modificare quindi sarà bene non commettere errori.

 

Ora inserisco direttamente due articoli che informano sui rischi per la privacy collegati a questa “novità”:

 Dal sito di Repubblica:

 Lasciando da parte le suggestioni vanitose, un problema di certo più sentito è la possibile ripetizione anche su Facebook del fenomeno del cybersquatting, ovvero la registrazione e lo sfruttamento di marchi altrui sulla rete. Se proprio ieri il social network ha vinto la sua battaglia per avere il dominio facebook. it, fino ad ora in mano ad un cybersquatter internazionale, paradossalmente la nascita dei domini personalizzati creerà una nuova dimensione del fenomeno. Per evitare che qualcuno si impossessi di marchi celebri, il sito permette ai detentori legali di un logo di pre-registrare la richiesta ed ha bloccato la possibilità di creare url personalizzati agli utenti iscrittisi dopo il 9 giugno. Per capire se queste precauzioni funzioneranno, soprattutto di fronte alla registrazione di nomi di celebrità del mondo dello spettacolo, dello sport e della politica, basterà aspettare qualche giorno.

 

Da Downloadblog.it

Facebook ha annunciato che a partire dal 13 giugno, sarà possibile registrarsi al sito utilizzando un URL del tipo facebook.com/tuonome. Questa novità allinea Facebook con i principali antagonisti del settore, come Twitter e MySpace.

Mentre per alcuni questa caratteristica è fondamentale, ci sono già degli utenti che si stanno lamentando dell’introduzione di questa novità. Quali sono i fattori positivi e quelli negativi? Innanzi tutto di positivo ci sarà una migliore condivisione, che permetterà agli utenti di cercare i profili più facilmente, in modo che il signor “Mario Rossi” sarà lo stesso su MySpace come su Facebook.

Ovviamente, come aspetto negativo, segnaliamo una crescente preoccupazione sui problemi relativi alla privacy. Con 200 milioni di utenti all’attivo, possiamo immaginare quanti di loro inizieranno una corsa per mettere le mani sugli URL più famosi, sui marchi, sui nome chiave. Alcuni utenti credono che l’inserimento degli URL personalizzati possa diminuire la loro privacy.

 

I rischi sociali giugno 10, 2009

Posted by raissam in Social Network.
1 comment so far

Quello dei social network è un vero e proprio fenomeno sociale ed è ormai difficile trovare tra i giovani qualcuno che non ne faccia uso. Si calcola che la maggior parte degli utenti dei social network siano adolescenti, ma pochi di loro li sanno usare in maniera consapevole. Molti infatti, rivelano ingenuamente dettagli personali e allacciano amicizia con sconosciuti, cosa già pericolosa in se ma che amplifica nettamente i suoi effetti dannosi data la giovane età di coloro che si espongono a questo rischio.

Per i più giovani i rischi più grandi sono quelli di imbattersi in pedofili nascosti, episodi di pornografia verbale, stalking e cyberbullismo. Inoltre, la maggior parte di loro sembra non essere consapevole del fatto che spesso una volta che dei contenuti vengono postati non si può più tornare indietro.

 

 

In rete il vivere sociale si sviluppa in maniera diversa rispetto alla realtà. Molti utenti hanno centinaia di contatti e questo dimostra che le relazioni in rete sono molto più superficiali di quelle nella vita reale, infatti, si viene a creare una rete molto più ampia di quella che potrebbe mai esistere nella realtà.

Le identità virtuali giugno 9, 2009

Posted by raissam in Social Network.
add a comment

Un’altra problematica importante legata all’uso dei social network è quella del furto d’identità. Molti utenti non sentono la necessità di proteggere la propria identità online evidentemente perché non hanno percezione del rischio che corrono.

Sicuramente ci è già capitato di sentire parlare di questo problema che ovviamente si è diffuso insieme ad internet.

I ladri di identità furto di identitàvirtuali sono coloro che si appropriano dell’identità virtuale di qualcuno e la usano ai propri scopi senza che il diretto interessato ne sia a conoscenza.

Nel caso dei social network non sempre serve usare ad esempio password particolarmente complicate per autotutelarsi infatti è sufficiente inserire un nome e un cognome per creare un profilo.

Posso riportare l’esempio di un professore di Trento che navigando su internet ha casualmente scoperto di possedere su Facebook un account che non aveva mai creato e che ovviamente apparteneva a un ladro di identità che spacciandosi per lui diffondeva contenuti su internet e aveva tra i suoi contatti persone che ignare dell’inganno credevano di parlare con il suddetto professore.

Tramite l’utilizzo dei social network si può anche cadere prede del phishing, una tecnica che serve per acquisire informazioni personali con la finalità di rubare l’identità. Nel nostro caso ciò avviene tramite pagine web del tutto simili a quelle dei social network da noi utilizzati. In queste pagine vengono richiesti  username e password  e se l’ignaro utente effettua il login consegnerà le chiavi del proprio account nelle mani di malintenzionati.

Probabilmente scongiurare del tutto il pericolo del furto di identità è impossibile ma ci sono delle piccole precauzioni che se prese possono per lo meno preservarci in parte.

Può infatti risultare utile:

1)non utilizzare password ovvie come la data di nascita o il nome di un  familiare.

2)non inserire foto formato tessera

3)evitare di inserire dati troppo personali che potrebbero essere utilizzati a nostra insaputa.

La riservatezza dei dati giugno 8, 2009

Posted by raissam in Social Network.
1 comment so far

Quello della privacy all’interno dei social network è un tema molto importante ma spesso poco sentito dalla maggior parte degli utenti.

Da recenti sondaggi è infatti risultato che solo la metà di loro sa quali sono i dati che i social network possiedono   (URL dei siti visitati, indirizzo IP e browser del computer utilizzato), quindi non sono consapevoli di ciò che condividono online.

Altrettante poche persone sanno che esistono settaggi per la privacy che consentono di gestire la visibilità delle foto pubblicate e quindi più in generale, misure per proteggere contenuti e dati sensibili dalla curiosità degli estranei.

Detto questo, appare necessario prestare una maggiore attenzione a ciò che si decide di condividere, cercando di non cedere a quel falso senso di intimità che i social network sembrano dare. La mancanza di una comunicazione faccia a faccia sembra infatti dare una sorta di senso di sicurezza che porta spesso la gente a mettere di fronte a degli sconosciuti informazioni riservate che dovrebbero rimanere tali.

Inoltre è importante sapere che nel caso in cui un utente decidesse di disattivare il proprio account, i suoi dati rimarrebbero comunque registrati presso il server del network  che avendo spesso sede all’estero risponderebbe alle leggi locali e non a quelle del paese in cui l’utente vive.

 

 

 

I social network e i loro rischi giugno 8, 2009

Posted by raissam in Social Network.
1 comment so far

Quello dei social network è un fenomeno socio-tecnologico che ha conosciuto un grandissimo sviluppo negli ultimi anni. Si è infatti registrata una crescita abnorme nel numero degli utenti che continuano giornalmente ad aumentare.

Il successo di queste piattaforme è da ricollegare a diversi fattori che hanno come fulcro principale la possibilità di instaurare rapporti con persone anche molto lontane e condividere materiali di interesse comunecondivisione.   

Il fascino esercitato dai social network attira a se utenti di tutti i tipi che si accostano a questo innovativo modo di comunicare spinti da quella curiosità che raramente si accompagna alla consapevolezza dei rischi reali che si corrono.

I rischi principali che si possono ricondurre ai social network sono: 

1) quelli relativi alla riservatezza dei dati

2) quelli relativi alle identità virtuali

3) quelli di natura sociale

Questi sono tutti fattori che chiamano in causa la sicurezza di utenti spesso poco informati o poco sensibili alla tematica, per questo cercherò di focalizzare la mia ricerca su questi tre punti principali.

una nuova tematica da affrontare maggio 29, 2009

Posted by raissam in Social Network.
1 comment so far

Salve a tutti. Da oggi il mio blog abbandona i temi letterari e si dedica a un argomento altrettanto vasto, quello dei social network. Data la vastità della tematica che andrò ad affrontare mi sarà indispensabile la collaborazione delle mie colleghe con cui ho già iniziato un lavoro di ricerca. Ci stiamo occupando di creare una raccolta di bookmark su delicious in modo da tenere il materiale che riteniamo più utile sempre a “portata di blog”. Abbiamo inoltre creato un gruppo di discussione su facebook chiamato “social network Lxweb”.

Ci occuperemo del mondo dei social network analizzando il loro aspetto sociale più che quello tecnico. Io mi occuperò in particolare della sicurezza degli utenti dei social network, problema spesso sottovalutato e di cui non si conoscono a fondo le dinamiche. 

 

Strumenti utilizzati:

1)blog wordpress

2)youtube

3)delicious

4)Facebook

Hello world! aprile 7, 2009

Posted by raissam in Social Network.
add a comment

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.